Gira il dispositivo in modalità orizzontale

enistoria

tempi moderni /2011 - Mozambico, la più grande scoperta del cane a sei zampe

tempi moderni

2011 - Mozambico, la più grande scoperta del cane a sei zampe

Torna alla timeline

21 gennaio - Eni firma un Memorandum of Understanding con CNPC/PetroChina.

28 aprile – Eni e Sonatrach sottoscrivono un accordo di cooperazione per lo sviluppo di idrocarburi non convenzionali in Algeria, con particolare interesse per lo “shale gas”.

aprile – Eni effettua un'importante scoperta di idrocarburi nel Mare di Barents norvegese.

maggio – Prende il via il progetto EST alla Raffineria di Sannazzaro de’ Burgondi.

13 giugno – Inizia una nuova era per l'industria chimica italiana: nasce in tempi record la joint venture tra Polimeri Europa (Eni) e Novamont. 

giugno – Eni sigla un Memorandum of Understanding con PetroSA, la compagnia di Stato della Repubblica del Sudafrica. 

luglio – Nuova significativa scoperta di idrocarburi, per Eni, nell'offshore del Ghana, attraverso il pozzo Gye Nyame 1 al largo della costa ghanese.

ottobre - Eni annuncia la scoperta di un giacimento “giant” di gas naturale nel prospetto esplorativo Mamba Sud 1, nell'Area 4 dell'offshore del Mozambico. Con un potenziale fino a 637,5 miliardi di metri cubi, questa si configura come la maggiore scoperta mai effettuata da Eni in qualità di operatore.

novembre - Eni annuncia l'acquisto del 32,5% del campo a gas di Evans Shoal nel Mare di Timor, in Australia. 

 

Storia | Cane a sei zampe
Storia | Cane a sei zampe