Gira il dispositivo in modalità orizzontale

enistoria

tempi moderni /2005 – Le ultime frontiere dell’oro nero.

tempi moderni

2005 – Le ultime frontiere dell’oro nero.

Torna alla timeline

gennaio – Si conclude ad Assaluyeh, in Iran, sulla costa del Golfo Persico, la costruzione dell’impianto per il trattamento del gas e condensati del giacimento di South Pars, operato da Eni con il 60% mediante contratto di buy-back..

15 marzo - Italgas cede alle società Amga Spa di Genova e Smat Spa di Torino il pacchetto di maggioranza della Società Azionaria per la Condotta delle Acque Potabili.

luglio – In Angola vengono avviati i giacimenti di petrolio Kissanj e Dikanza, nell’area di Kizomba (Eni 20%), a una profondità di circa 1300 metri e con un picco produttivo di 47 mila barili/giorno.

settembre – Viene firmato un accordo di collaborazione con la compagnia indiana Oil & Natural Gas Corporation, per l’esplorazione e la produzione di idrocarburi in India. 

ottobre – Eni si aggiudica in Libia la licenza esplorativa di quattro blocchi onshore nel bacino del Marzuk e nell’area di Kufra.

29 dicembre – Viene sottoscritto un patto parasociale tra Amorim Energia (gruppo portoghese privato), Rede Electrica Nacional (Ren), per la gestione congiunta della Galp Energia (Galp). Il patto modifica e sostituisce quello vigente tra l’Eni e lo Stato portoghese.

dicembre – Eni acquista il 90% delle azioni della Sarcis Spa, controllata dall’Ente Minerario Siciliano e titolare di permessi e concessioni onshore in Sicilia.

Storia | Cane a sei zampe
Storia | Cane a sei zampe